Smombies: tradotto smartphone zombies, la parola inventata dal neurologo tedesco Spitzter, per identificare quelle persone che circolano per le strade e per gli ambienti di lavoro senza staccare gli occhi dal display dello smartphone.

Sono i digitatori ambulanti, ignari del mondo che li circonda. Secondo il Sunday Times il numero di morti e i feriti causati dagli smartphone è in aumento, non solo perché vengono utilizzati alla guida, ma anche durante una passeggiata o sull’ambiente di lavoro.

La distrazione è da sempre la maggiore causa di incidenti, ma in passato non si prevedeva il rischio generato dagli smartphones, rischio invece fin troppo evidente nell’ultimo periodo. Immaginiamo di essere all’interno di un grande magazzino in cui si circola sia a piedi che su veicoli elettrici: l’utilizzo dello smartphone, sia durante la guida degli ultimi, sia mentre si cammina, potrebbe causare incidenti gravi a danno sia nostro che degli altri.

Come insegnato dai corsi di sicurezza sul lavoro i rischi devono essere abbattuti, ma il rischio dovuto all’utilizzo scorretto dello smartphone potrebbe essere abbattuto semplicemente imparando a gestire al meglio questa tecnologia e rendendo consapevoli i nostri dipendenti dei pericoli che potrebbero correre o a cui potrebbero far incorrere gli altri semplicemente usando un telefono!

Ecco un’altra ragione per cui i corsi per la sicurezza sono necessari: per mantenerci consapevoli di quelli che sono i nuovi rischi sugli ambienti di lavoro (come ad esempio gli smombies). Si rende quindi necessario avere anche piena visibilità delle tipologie di corsi da seguire e delle varie scadenze, per monitorare al meglio i nostri processi aziendali. Il software SafeApp permette tutto questo, consentendovi di controllare e gestire al meglio questi processi, risparmiando tempo e ottimizzando i costi!

 

Credits:

Il Foglio

Gruppo Minerva